Le migliori pratiche che dovresti conoscere per prenderti cura del cane

Le migliori pratiche che dovresti conoscere per prenderti cura del cane

Quel cane, potrebbe essere il migliore compagno che hai mai avuto. Ma hai tutto quello che è necessario per mantenere il cane, in una condizione di stabilità? Con questo intend dire, la salute e la felicità del tuo cane, rientrano negli standard di normalità? Si, questi sono i fattori più importanti da esaminare. La buona notizia è che, per fare tutto questo, esistono varie pratiche per ti permettono di prenderti cura del cane. Ecco, queste sono quelle che possono elevare il suo benessere ad un livello superiore.

  1. Alimentazione
    Lascia che le abitudini alimentari del tuo cane, rientrino negli standard raccomandati. In particolar modo, lo schema alimentare dovrebbe essere appropriato all’età del cane. E’ consigliabile, che i cuccioli di 12 settimane consumino 4 pasti al giorno, quelli con un età tra i 3 e i 6 mesi, 3 pasti al giorno, quelli tra i 6 mesi e 1 anno, 2 pasti al giorno, mentre quelli con un età superiore ad 1 anno, solo un pasto al giorno. E’ molto importante concentrarsi sulla qualità del cibo, per mantenere una dieta bilanciata. Cibo in scatola o brodo, misto con l’acqua può essere ottimo per i cani adulti. Potresti anche considerare fiocchi di latte, frutta, uova e vegetali per integrare gli altri pasti. Assicurati solo che questi extra non superino il 10% del consumo alimentare giornaliero del cane. Per i cuccioli affidati invece a cibi marchiati, adatti ai cuccioli, al fine di fornire i minerali e le vitamine in abbondanza. Di conseguenza, il cane crescerà con denti e ossa forti e la fase della crescita generale aumenterà.  Dovrebbe essere fornita anche una sufficiente quantità d’acquq pulita.
  2. Esercizio
    Gli esercizi, svolgono un ruolo importante nella fase di sviluppo del cane, bruciando calorie, mantendendolo sano e stimolando la propria mente. Gli allenamenti sono anche necessari per evitare la noia, che potrebbe portare il cane ad avere comportamenti distruttivi, qualora non te ne prendessi cura. Come puoi invogliare il tuo cane ad eseguire questi esercizi? Essenzialmente, usa diversi giochi ed esegui altre attività divertenti come i recuperi, le corse, le lunghe passeggiate, ecc.
  3. Toeletta
    La toeletta e la pulizia del tuo cane ridurranno il pericolo di caduta del pelo. Quando lo lavi, assicurati di utilizzare detergenti specifici per i cani, adatti a eliminare le pulci e le zecche. Esegui l’esercizio regolarmente per circa due volte a settimana. Alla fine, elimina tutti i residui presenti sul mantello e spazzola il pelo.

 

  1. Cuccia

Il tuo cane dovrebbe essere riparato in un luogo caldo, tranquillo ed asciutto. La cuccia dovrebbe essere costruita qualche centimentro sopra il terreno e dovrebbe essere dotata almeno di un materassino e di una coperta calda. Anche la pulizia della cuccia non dovrebbe essere mai tralsciata: infatti dovrebbe essere eseguita regolarmente per rendere l’ambiente circostante gradevole al cane. La cuccia dovrebbe essere bene ventilate, permettendo una perfetta circolazione dell’aria. Non dovresti dimenticarti ovviamente di posizionare un contenitore per rifiuti all’interno della cuccia.

5. Addestramento

Se desideri migliorare la relazione con il tuo cane, questa è la tecnica che dovresti usare. L’addestramento è un’esercizio utile per strutturare il comportamento del cane. Il miglior momento in cui iniziare a addestrare il tuo cane, è fin da quando cucciolo. Esistono semplici basi di addestramento da cui partire: vieni, vai, siediti, alzati ecc. Per ottenere dei risultati più avanzi, dovresti utilizzare delle recompense e dei trattamenti speciali, durante il period di addrestramento. Se necessario, l’aiuto di un istruttore ti risulterà ancora migliore.

Quanto spesso dovresti fare la toeletta al tuo cane?

Se ti stai chiedendo “quanto spesso dovrei toelettare il mio cane?”, ti trovi davanti a 2 possibili scenari. Stai pensando ad avere un cane oppure ne hai già uno e non sai come prenderti totalmente cura di lui. In entrambi i casi, ti forniremo una breve panoramica di quello che devi sapere quando arrivi alla toelettatura del tuo amato cane.

Prima le cose importanti

Quando qualcuno chiede quanto spesso dover toeletta un cane, si rifesce solitamente alla toeletta professionale. Comunque, il termine toeletta è un argomento ampio. Tuttavia, in questo articolo, lo approndiremo meglio per te. Partiamo con la toeletta professionale.

Toeletta professionale

Non importa di quanto ti prendi cura del cane, è comunque consigliabile portarlo in un centro professionale di toeletta. Quanto spesso? Solitamente ogni 6-8 settimane, ma questo dipende da diveri fattori.

 

I fattori della toeletta professionale

*Razza – la razza del tuo cane è uno dei più grandi fattori che determina il numero delle volte che dovresti portare il tuo cane presso il centro di toelettatura professionale. Il linea di massima, tanto più lungo sarà il pelo del cane, tanto più spesso dovrai toeletta. Ad esempio, un Pitbull necessiterà di meno trattamenti rispetto ad uno Shih Tzu. Allo stesso modo, tanto meno sarà il pelo perso dal cane, tanto più spesso dovrai toelettarlo.

*Stile di vita – lo stile di vita del tuo cane è un altro fattore. Se il tuo cane rimane all’aperto per la maggior del tempo, necessiterà di più trattamenti di toelettatura professionale.

* Lunghezza del pelo – se desideri che il tuo cane abbia un pelo lungo, dovrai portarlo più spesso in un centro di toelettatura professionale.

Rivolgerti a un professionista per la toelettatura significa sostenere un costo, ma potrai ridurre le visite, spazzolando regolarmente il tuo cane. Saprai che i peli del tuo cane sono in ottima forma, se potrai passarci sopra un pettine senza alcun tipo di intoppo. Oltre alla toelettatura professionale, dovrai anche preoccuparti di lavare il tuo cane.

Quanto spesso dovresti lavare il tuo cane?

Questo è un argomento interessante e otterai diverse risposte da ciascun proprietario di cane. Comunque, in questo articolo ti suggeriamo di non lavare il tuo cane, più di una volta al mese.

C’è un motivo, se ti suggeriamo questo.

Più lavi il tuo cane e più corri il rischio di rimuovere gli oli naturali che si trovano nella pelle e nel pelo del cane. Senza gli oli naturali, la pelle del tuo cane si asciugherà, provocandogli prurito. Tieni presente che la presenza di molti graffi porter al cane irritazione e dolore. Puoi eliminare la necessità dei frequenti lavaggi, spazzolando il pelo del cane, con regolarità. Adesso che abbiamo esaminato il lavaggio, passiamo ad approfondire uno degli aspetti più trascurati della toelettatura.

Home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *